Orgoglio e Pregiudizio (Libro)

JA è padrona di emozioni ben più profonde di quanto appaia in superficie.  Ci guida a immaginare quello che non dice. Ciò che offre è. apparentemente, cosa da nulla, in realtà è fatto di materia che si espande nella mente del lettore e gli regala le più durevoli scene di vita vissuta, banali solo in apparenza. (VIRGINIA WOLF)

 Quando lo scrisse Jane , aveva ventun'anni e un'amica di famiglia l'ha definita  La più graziosa , sciocca, leziosa farfalla in cerca di marito che sia dato incontrare. Frivola ed ironica, non si distingueva dal mondo campagnolo e borghese cui apparteneva, fatto di tè, balli, flirt di buona società, minuti e ridicoli incidenti della vita quotidiana. Ma su questi tenuti motivi sapeva giocare con una grazia e una profondità uniche. Ed è così che, narrando P&P la storia delle 5 sorelle Bennet e dei loro corteggiatori, riesce ad evocare, con tocchi sobri e precisi, l'intero, incantevole, penetrante quadro della provincia inglese agli inizi dell 800. Emerge dal libro, senza ombra di dubbio la forte personalità della sua eroina. Elizabeth Bennet la seconda delle diverse 5 sorelle . 21 anni circa, esile, grande camminatrice, con dei bellissimi e vivaci ogghi neri, graziosa, non come la maggiore Jane e alta ma non come la minore Lydia.  Orgogliosa , ironica, con sani principi morali e sociali. Ella pensa che solo il grande amore avrebbe potuto indurla a sposarsi. Devota al padre e alla sorella maggiore. Anche frivola per certi aspetti: quando la Austen la descrive felice ed eccitata (come le altre) all'arrivo dello scapolo Mr Bingley, si sistema il cappellino, ride a schiamazza come le altre pensando alla festa a Maryton.

LA STORIA

 d'amore tra Lizzy (Lisetta, Bettina, Elisabetta ..nelle varie traduzioni) e Darcy è sicuramente la storia più bella e romantica descritta in un libro ed è l'asso nella manica di questa meravigliosa opera di Jane.  L'orgoglio di lui e di lei, il pregiudizio di entrambi, gli equivoci, il rifiuto alla prima proposta di Mr Darcy, il pentimento di Lizzy, infine il desiderio celato di tutti e due a causa di fatti incresciosi che si susseguono... L'amore perfetto, una donna virtuosa, un uomo affascinante, buono, generoso, ricco e con una tenuta come Pemberly... Beh!! Sono o non sono gli ingredienti giusti per un libro perfetto, un amore perfetto, una coppia perfetta che fa sognare tutt'ora da oltre 200 anni ... milioni e milioni di lettrici? 

 IN SECONDO PIANO: la storia d'amore tra Jane Bennet e Charles Binghley, due personaggi buoni e generosi, che si corona solo dopo una penosa lontananza di un anno a causa della famiglia di lei priva di conoscenze importanti, dell'insicurezza di lui e della troppa timidezza di lei.  George Whickam, l' ufficiale gentiluomo in giubba rossa, che affascina le donne e anche la furba Lizzy. In realtà , lui, è un imbroglione della peggior specie. Un marito perfetto per la sciocca e sconsiderata Lydia (la minore delle Bennet).

Continua………

   FRASI DEL LIBRO

" E ' verità universalmente riconosciuta che uno scapolo largamente provvisto di beni di fortuna debba sentire il bisogno di ammogliarsi"

Una frase, che è diventata una massima. Conosciuta in tutto il mondo.

  Se tiene a ringraziarmi, mi ringrazi solo per se. Non saprei negare che il desiderio della sua felicità non abbia aggiunto gran forza agli altri motivi che mi hanno guidato.

 Ma la sua famiglia non mi deve niente. Per quanto io la rispetti, credo di aver pensato soltanto a lei..... 

Lei ha un animo troppo generoso per prendersi gioco di me. Se i suoi sentimenti sono tuttora quelli dello scorso Aprile , me lo dica subito.

 In vain have I struggled. It will not do. My feelings will not be repressed. You must allow me to tell you how ardently I admire and love you.  

 No, proprio! Sapete che detesto la danza, a meno di non essere in familiarità con la mia dama. Siete voi che state ballando con l'unica bella ragazza della sala.

  E' passabile, ma non così bella da sedurre me.

... to be continued ....

 

.